P.le Marco Polo 1 (all'interno del Tennis Club) - 46029 Suzzara (MN) info@caisuzzara.it
"Il CAI - Club Alpino Italiano - è una libera associazione nazionale
che ha per scopo l’alpinismo in ogni sua manifestazione,
la conoscenza e lo studio delle montagne, specialmente di quelle italiane,
e la difesa del loro ambiente naturale” (Statuto del Club alpino italiano. Titolo I - Articolo 1)
"Il CAI - Club Alpino Italiano - è una libera associazione nazionale che ha per scopo l’alpinismo in ogni sua manifestazione, la conoscenza e lo studio delle montagne, specialmente di quelle italiane, e la difesa del loro ambiente naturale” (Statuto del Club alpino italiano. Titolo I - Articolo 1)
5.jpg
Precedente Avanti

Vajont, ferrata della memoria

Data escursione: 12/05/2019 (rinviata per motivi di sicurezza dal 05/05/2019!)

Questa doppia escursione nasce con lo scopo di ricordare attraverso lo sport la tragedia del Vajont. La via ferrata (EEA) e l’escursione di fondovalle (E) offrono la possibilità infatti di divertirsi e nello stesso tempo di riflettere ed osservare da un punto di vista completamente diverso l’inquietante diga del Vajont e la stretta gola nella quale, il 9 ottobre 1963, la massa d’acqua si incanalò per poi riversarsi nella valle del Piave radendo al suolo Longarone.

Aggiornamento 13/05/2019: Purtroppo causa pioggia non è stato possibile percorrere la via ferrata. La comitiva ha optato per la visita guidata alla diga ed escursione poi fino a Casso.

Descrizione dell'escursione

Itinerario EEA

Si scende fino ad un canale che portava l’acqua dal torrente Vajont alla cartiera di Codissago, si attraversano due gallerie intervallate da cenge esposte, infine si raggiunge una scala che segna l’inizio della parte difficile con tratti impegnativi ed esposti. Dopo una serie di cenge si arriva alla seconda parte verticale difficile, per poi proseguire su un’altra cengia e una seconda scala. Da qui si segue un intaglio nella roccia, costruito per portare materiale al cantiere della diga, si arriva al sentiero 380 grazie al quale raggiungeremo infine la diga del Vajont.

Itinerario E

Si imboccano il Sentiero della Moliesa e l'antico Troi de Sant'Antoni per poi scendere fino ai resti del cantiere della Diga del Vajont. È un itinerario fondamentale per avere un quadro generale delle dinamiche della catastrofe del 1963. Tempo permettendo, alla fine delle rispettive escursioni i due gruppi si potranno ricongiungere per effettuare assieme una visita guidata alla Diga, prima del rientro.

Bacheca

  • 22 maggio 2019: pubblicate alcune foto dell'uscita alla ciclabile lungo il Brenta (articolo)
  • 15 maggio 2019: pubblicate alcune foto dell'uscita a Biassa, Campiglia, Portovenere (articolo)
  • 13 maggio 2019: pubblicate alcune foto dell'uscita alla diga del Vajont (articolo)
  • 10 maggio 2019: aggiunte ulteriori foto dell'uscita del Ponale e ferrata Cima Capi (articolo)
  • 07 maggio 2019: pubblicate alcune foto dell'uscita del Ponale (articolo)

Login form

Contatti

Sede

Indirizzo:
P.le Marco Polo 1 (all'interno del Tennis Club)
46029 Suzzara (MN)
Apertura: ogni venerdì e i martedì precedenti alle uscite 21-22:30